Aspetti tecnici, normative e regolamenti


Vi riepiloghiamo brevemente alcuni aspetti tecnici e legislativi inerenti le varie forme di sepoltura, le modalità in cui ci troviamo adoperare e che, in caso di organizzazione di un funerale, potrebbero aiutarvi ad optare per la scelta più opportuna in base alle Vostre esigenze.

Decesso in abitazione privata
E' necessario chiedere l'intervento di un medico che attesti per iscritto il decesso (constatazione di decesso) e che autorizzi la rimozione della salma all'obitorio di competenza territoriale. L'Impresa San Giuseppe provvederà al trasporto della salma e si occuperà successivamente delle ulteriori incombenze burocratiche ed organizzative. E' anche possibile allestire la camera ardente in abitazione privata (previa autorizzazione del medico della competente ASLlegale); per questo disponiamo di una termobara per il controllo della temperatura della salma.

Decesso in struttura ospedaliera
E' sufficiente dare mandato all'Impresa San Giuseppe che provvederà al disbrigo delle pratiche.

Casi particolari (salme poste sotto autorità)
Le salme "sotto autorità" sono poste all'attenzione del magistrato di turno che vaglierà i risvolti medico-legali e può anche disporne l'autopsia, il prelievo di alcuni tessuti ed aventuali altri provvedimenti. Generalmente sono casi relativi ad incidenti stradali, suicidio, sospetto di reato, esposto/denuncia per malasanità ecc…. o anche in conseguenza all'esposizione di sostanze tossico-nocive (è il caso di molti lavoratori del polo petrolchimico di Marghera venuti a contatto con l'amianto e suoi derivati). Sarà nostra cura aiutarvi nell'iter previsto per ottenere la documentazione necessaria ai fini dell'organizzazione del funerale.


Tipi di sepoltura:

inumazione: sepoltura in terra per minimo anni 10 entro i quali si presume si completi il processo di demineralizzazione della salma.

tumulazione: sepoltura della salma all'interno di un loculo o tomba di famiglia, è necessaria la doppia cassa in zinco con relativo depuratore (valvola); la durata della sepoltura varia da Comune a Comune in base alle varie Delibere (es. nel Comune di Venezia la concessione di un loculo è in uso alla Famiglia per 30 anni).

cremazione: riduzione a cenere della salma con la relativa bara; la separazione avviene mediante aspirazione delle ceneri del legno (più leggere), ciò che rimane è raccolto in un'urna apposita e poi consegnata nelle mani della Famiglia. Per ottenere il permesso di cremazione sarà ns. premura istruirvi sulle procedure necessarie.


Secondo la Legge Regionale è possibile eseguire la dispersione delle ceneri in natura. Bisogna comunque far riferimento al Comune di appartenenza per verificare se ha recepito questa normativa e agli eventuali regolamenti che ne declinano le modalità di dispersione. E' anche consentito l'affidamento delle ceneri in abitazione privata.